Ritratto di Alma

Alma ha un sogno: vuole insegnare. Ma per farlo non può rimanere nel suo paese, vicino a mamma e papà. Se vuole conquistare la sua indipendenza e lavorare deve trasferirsi nella lontana città di L. dove, sola, dovrà costruirsi un futuro. Ma lasciare il proprio nido non è mai semplice, soprattutto se la propria madre è una donna testarda e sentimentale che non riesce ad accettare di perdere la compagnia della sua unica figlia. E il papà Aldo, un uomo buono dal cuore grande che soffre in silenzio all'idea di Alma lontana e sola. Poi ci sono gli amici di sempre, le vie familiari, la casa tanto amata e Giulio, i suoi occhi celesti e uno splendido sorriso: Alma gli piace e non permetterà che quel trasferimento si metta tra loro.

Altri libri di Egidio Capodiferro