Il paradosso della saggezza. Come la mente diventa più forte quando il cervello invecchia

  • Traduttore: R. Voi
  • Editore: TEA
  • Categorie: Medicina
  • Edizione: 2012
  • Collana: Saggistica TEA
  • Ean: 9788850227976
  • Pagine: 304 p., ill. , Brossura
  • In Commercio Dal: 26 aprile 2012
Non è importante "mantenersi giovani", ma invecchiare bene. Mettendo in questione alcuni assunti della neurologia, il neuropsichiatra Elkhonon Goldberg fonda la sua biologia della saggezza: ossia, non è vero che con l'avanzare dell'età la salute del nostro cervello e le nostre funzioni mentali non fanno altro che deteriorarsi. Al contrario: la mente si rafforza con l'età perché il cervello "maturo" riesce a sfruttare meglio la sua capacità di riconoscere modelli ormai acquisiti, cioè riesce a integrare il pensiero con l'esperienza, aiutato anche dall'emotività, l'empatia e l'intuizione. Intrecciando i risultati della pratica clinica e della ricerca con i propri ricordi, aneddoti ed esempi storici, Goldberg spiega come funziona il cervello e come le strutture cerebrali si sviluppano e cambiano negli anni, lavorando sempre più all'unisono. E a dimostrazione pratica della sua teoria, offre al lettore un programma di "fitness cognitivo", una palestra di esercizi mentali che servono a contrastare gli effetti negativi dell'invecchiamento e a migliorare la nostra capacità di prendere decisioni.